In occasione delle celebrazioni per il 72° anniversario della proclamazione della Repubblica sabato 2 giugno a Palazzo regionale, nella sala Maria Ida Viglino saranno insigniti delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana: Gustavo Ferrone, nel ruolo di Commendatore, Paola Mariarosaria Napolitano, Francesca Squillaci, Pasqualino Azzaro, Rosario Mele e Salvatore Radizza nel ruolo di Cavalieri.

Ammirevole è l’operato di tutti coloro che avranno l’orgoglio di ricevere una simile onorificenza, ma noi di Fidas Valle d’Aosta dobbiamo ringraziare in particolare Rosario Mele per l’impegno costante che ha portato avanti nel corso degli anni nei confronti della promozione e della diffusione del dono del sangue.

Chi è Rosario Mele 

Nella vita privata è un marito e un padre amorevole, nella vita professionale svolge il ruolo di Sovrintendente Capo Tecnico Infermiere della Polizia di Stato e opera presso la Questura di Aosta. Di grandissimo rilievo sono i suoi impegni nell’ambito della donazione del sangue  tanto da meritare la carica di Cavaliere della Repubblica. Dal 2007 a oggi il suo impegno è stato costante e di grande rilievo per tutta la comunità:

Nel 2007 ha promosso e fondato l’Associazione Donatori Volontari Sangue ed emocomponenti “San Michele Arcangelo”, 67^ Federata Fidas, appartenenti alla Polizia di Stato e Personale Civile dello Stato in servizio in Valle d’Aosta, della quale ha ricoperto l’incarico di Presidente da 15 maggio 2007 al 3 giugno 2010 e dal 14 giugno 2016 ad oggi.

Dal 4 giugno 2010 al 13 giugno 2016 ha ricoperto la carica di Presidente dell’Associazione donatori di sangue Fidas Valle d’Aosta

Attualmente
Presidente della San Michele Arcangelo, 67^ Federata Fidas.
Presidente della XX Delegazione Valle d’Aosta dell’International Police Association.
Socio dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione “Adolfo La Bernarda“ Valle d’Aosta.

Noi tutti di Fidas Vda, soci, direttivo e redazione non possiamo che ringraziare Rosario Mele per l’impegno dimostrato in tutti questi anni, l’umiltà con cui ha portato avanti la missione di volontariato si evince dalle sue parole:

Senza il coinvolgimento dei donatori non avrei mai fatto nulla

Grazie DI TUTTO !

Condividi