METTI IN MOTO IL DONO

Aosta Courmayeur: 40 km in moto per promuovere il dono responsabile e periodico del sangue


I Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta e la XX Delegazione dell’International Police Association della Valle d’Aosta (IPA) comunicano che Sabato 10 settembre 2022 si è tenuta  per il secondo anno consecutivo la passeggiata motociclistica “Metti in modo il dono”.

Una iniziativa riuscitissima e partecipata, accompagnata da una bellissima giornata di sole, che ha attraversato una parte della Valle d’Aosta con l’obiettivo di raccogliere gli appelli lanciati dal Centro Nazionale Sangue, volti ad aumentare le azioni di sensibilizzazione sull’importante tema della donazione del sangue promuovendo stili di vita rispettosi della propria e altrui vita diffondendo una responsabile e generosa coscienza civica. 

L’iniziativa  godeva del patrocinio della Regione Autonoma Valle d’Aosta, del Comune di Aosta e del Comune di Courmayeur, in collaborazione con il Vespa Club di Aosta, Vespa Club di Saint Vincent, il  Moto club Star Motor Events Valle d’Aosta.

L’allegra e spiritosa carovana partita verso le ore 10:30 all’ombra dell’Arco di Augusto vedeva ai nastri di partenza 58 partecipanti in sella a 47 moto e 6 vespe che ha attraversato i comuni di Aosta, Sarre, Saint Pierre, Arvier, Avise, La Salle, Morgex, Pre-Saint-Didier e Courmayeur per un totale di circa 40 chilometri.

I centauri hanno indossato il gilet giallo alta visibilità Bikers fornita da Fidas e seguendo la moto apripista guidata da Lorenzo Chiodo presidente IPA Valle d’Aosta, hanno percorso la Statale 26 fino a Courmayeur, percorrendo scorci unici della nostra bellissima regione costeggiando la Dora Baltea esaltando un territorio meraviglioso e generoso per promuovere e diffondere l’importanza del dono del sangue. Alle ore 13 infine, imbracciati i caschi, la preghiera e la benedizione di don Gregorio Mrowczynski ha anticipato il pranzo presso il Patinoir di Courmayeur, concludendo nel migliore dei modi la giornata.  

I Donatori di sangue della Fidas valdostana attraverso il presidente Giuseppe Grassi esprimono grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento, manifestano un sentito ringraziamento a tutti i donatori e volontari FIDAS della Federata “San Michele Arcangelo”, dell’Associazione Donatori Volontari “Silvy Parlato” e del Gruppo Donatori di sangue FIDAS della Polizia Penitenziaria di Brissogne “Antonio Santoro” che sono intervenuti in sella alle loro due ruote.

Un plauso va al grande impegno e lavoro svolto dal Coordinamento Giovani valdostani della FIDAS e un sentito ringraziamento ai motociclisti e vespisti dei moto e vespa club intervenuti.

Manifestano gratitudine al Sindaco di Aosta e di Courmayeur, ai diversi rappresentanti delle istituzioni regionali e locali presenti, al Questore di Aosta, al Comandante dei Carabinieri della Stazione di Courmayeur, della Sottosezione della Polizia Stradale di Courmayeur, alla Polizia Locale di Aosta e Courmayeur, al parroco di Courmayeur don Gregorio Mrowczynski.

Un grazie particolare la Fidas valdostana lo rivolge al presidente nazionale Fidas Giovanni Musso che in sella alla sua moto, giunto da Imperia appositamente, ha partecipato alla tappa valdostana manifestando vicinanza e premiando con la sua presenza il lavoro svolto dai donatori Fidas in Valle d’Aosta.

“Questa passeggiata in moto”, conclude il Grassi, “ è un tour che unisce idealmente tutti i campanili d’Italia ed esalta il gesto civico e silenzioso dei donatori di sangue. Complici le due ruote, abbiamo veicolato stili di vita corretti, il rispetto delle regole e l’importanza del dono del sangue, lanciando un accorato appello affinché, chi ancora non lo fosse, diventi un periodico e responsabile donatore di sangue.  Donare il sangue, significa donare vita, chi volesse unirsi a noi e diventare un responsabile e periodico donatore di sangue della FIDAS valdostana può contattarci al 3387952709 oppure seguirci sul sito internet www.fidasvda.it altrimenti sui profili Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn. 

Il Presidente

Giuseppe GRASSI

Asta in Piazza 2022

Inserita nel cartellone estivo Communété e sostenuta dal Comune di Aosta, la kermesse sportiva internazionale Asta in Piazza, in programma sabato 2 luglio, torna nel salotto cittadino di piazza Chanoux dopo il lungo periodo di stop collegato alla pandemia. Assieme all’Amministrazione comunale ci siamo proposti l’ambizioso obiettivo di costruire un evento che potesse unire lo sport, il territorio e l’attenzione al nostro tessuto più nobile, il mondo dell’associazionismo e delle onlus. L’intenzione è proporre una festa della ripartenza, per unire Aosta e gli aostani, coinvolgere i suoi tanti turisti e trasmettere al di fuori del nostro territorio una cartolina promozionale grazie alla diretta streaming della competizione che sarà veicolata sul web dalla pagina facebook di Asta in Piazza Aosta.

ASTA IN PIAZZA – La Competizione sportiva

Il salto con l’asta è la specialità dell’atletica leggera più spettacolare. Questa disciplina, complessa, affascinante e funambolica si basa comunque su regole facilmente comprensibili: vince l’atleta che salta più in alto. Aosta ha già potuto apprezzare in diverse occasioni le gesta dei grandi interpreti della specialità. Protagonisti dell’Asta in Piazza di Aosta sono atleti con capacità fuori dal normale, con un bagaglio di esperienze sportive di altissimo livello, con partecipazione a Campionati Mondiali e Giochi Olimpici. La gara internazionale di Aosta è inserita nel calendario della Fidal, la federazione di atletica nazionale e affiliata alla World Athletics, l’organismo mondiale.

Questa stagione risulta essere incredibilmente complicata perché a causa dell’emergenza sanitaria si è creata una sovrapposizione di appuntamenti internazionali mai avvenuta prima, che concentra nel breve volgere di poco più di un mese tre grandissimi eventi, i Giochi del Mediterraneo in programma ad Orano in Algeria dal 30 giugno al 3 luglio; i Mondiali di Atletica in programma a Eugene (USA) dal 15 al 24 luglio e gli Europei che si svolgeranno a Monaco di Baviera (GER) dal 15 al 21 agosto. Proprio per la competizione continentale i risultati che saranno conseguiti sulla pedana di Aosta saranno validi quale pass per i prossimi Europei.

Chi saranno i protagonisti di Asta in Piazza di Aosta, in programma sabato 2 luglio a partire dalle ore 21:00 in Piazza Chanoux. Non siamo ancora nella condizione di svelare i nomi perché una stagione così complessa si porta dietro tante variabili e ancora diverse competizioni. Per superare questo limite all’inizio della prossima settimana seguirà un comunicato, ma possiamo garantire che sarà sicuramente un’offerta internazionale di altissimo livello, sia per la gara femminile che maschile. È bene ricordare che nel prossimo fine settimana si concentrano in Europa diversi campionati nazionali tra cui quello italiano in programma a Rieti. Stiamo lavorando per un grande colpo, forse più d’uno. Per riuscirci sarà necessaria anche una bella dose di fortuna, anche se il tutto deve essere preparato al meglio per poter permettere ai campioni di mostrare tutto il loro talento.

ASTA IN PIAZZA – Progetto solidarietà

Una festa per essere tale deve essere partecipata. Fai fare un salto alla solidarietà è lo slogan scelto per unire lo sport, la città e le tante persone che in maniera volontaristica si adoperano nelle associazioni. Per questo, per un grazie ai tanti che si adoperano sotto traccia quotidianamente, si è pensato unire all’evento sportivo una giornata di raccolta fondi utile a sostenere e fare conoscere le tante realtà attive in regione, proponendo una formula innovativa e accattivante approfittando dell’Asta in Piazza.

Tredici sono le associazioni che sono state coinvolte e hanno aderito al progetto: ALICE (Associazione per la lotta all’Ictus celebrale), LES AMIS DU COEUR (Associazione per la prevenzione delle cure cardiovascolari), AVD1 (Associazione Valdostana Diabetici di Tipo1), LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori), AVAPA (Associazione Valdostana Protezione Animali), ASPERT (Associazione per tutti), FONDAZIONE SISTEMA OLLIGNAN (Associazione che supporta le famiglie con portatori di handicap), AVP (Associazione Valdostana Paraplegici), CENTRO DONNE CONTRO LA VIOLENZA, UNICEF (Fondo Nazioni Unite per l’Infanzia), FIDAS (Federazione Regionale dei Donatori di Sangue), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), LA CASA DI SABBIA (A difesa delle famiglie con bambini disabili).

Com’è strutturata la giornata

Durante il pomeriggio, a partire dalle ore 15:30 e fino alle 19:30, le associazioni avranno un loro spazio in piazza Chanoux per farsi conoscere e proporre oltre ai loro gadget alcune confezioni di dolci prodotti dal panificio della casa circondariale di Brissogne. Per supportare in maniera fattiva la raccolta fondi ci saranno dei posti a sedere proposti a fronte di un’offerta libera di 20€. Si unisce anche, tra la gara femminile e quella maschile, una riffa, con oggetti messi all’incanto che alzeranno il valore della raccolta. Inoltre ogni onlus sarà abbinata a uno dei saltatori con l’asta impegnati nella competizione, diventando per una sera gli ambasciatori delle associazioni, concorrendo grazie ai loro piazzamenti e alle loro prestazioni a un montepremi a loro riservato.

Così ci prefiggiamo chiudere il cerchio, tornando a festeggiare il ritorno alla libertà, aiutare le associazioni e offrire in piazza una grande serata di sport.

 

 

 

World Blood Donor Day 2022

Giovedì 9 giugno 2022 alle ore 18 presso la sala riunioni della 67^ federata FIDAS Valle d’Aosta” San Michele Arcangelo” in via Lucat 2/A ad Aosta, i Donatori di sangue della FIDAS celebrano il World Blood Donor Day. Evento istituito nel giugno del 2004 dall’Organizzazione Mondiale di Sanità in occasione della ricorrenza della nascita di Karl Landsteiner scopritore sanguigni e coscopritore del fattore RH per ringraziare tutte le Donatrici e Donatori di sangue del mondo.

L’incontro moderato da Roberta Carla Balbis, membro del Direttivo regionale e Vice Presidentessa regionale FIDAS, vede il saluto iniziale di Giuseppe Grassi presidente valdostano dei Donatori di sangue della Fidas e gli interventi del Questore di Aosta Ivo Morelli, della Vice Sindaca di Aosta Josette Borre, del Direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta Pierluigi Berti, del presidente del CSV Claudio Latino, del presidente regionale AVIS Angelo Vancheri, della presidentessa dello Zonta Club Valle d’Aosta Laura Lodi, del presidente della XX Delegazione IPA Valle d’Aosta Lorenzo Chiodo e della Referente giovani del FAI Valle d’Aosta Caterina Pizzato.

“Con questa iniziativa” – afferma Giuseppe Grassi presidente valdostano della FIDAS – “ abbiamo voluto coinvolgere Volontariato e Istituzioni per unirci idealmente dai piedi delle Alpi a tutti i Donatori di sangue del pianeta per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della donazione di sangue e soprattutto, per sottolineare l’impegno fondamentale di chi, gratuitamente, periodicamente, volontariamente e responsabilmente compie questo gesto solidale a favore di tanti pazienti e trapiantati.
nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e coscopritore del fattore RH per ringraziare tutte le Donatrici e Donatori di sangue del mondo.
Dopo Roma nel 2021, sarà Città del Messico a ospitare l’evento globale di quest’anno legato al World Blood Donor Day. Ancora una volta l’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione su quanto le donazioni volontarie rafforzino la solidarietà all’interno di ogni comunità, ringraziare i donatori di sangue nel mondo e creare una più ampia consapevolezza pubblica della necessità di una donazione di sangue regolare e non retribuita”.

Per la Journee mondiale du donor de sang fidas valdostana 2022 il Direttivo regionale dei Donatori di sangue della FIDAS invita tutta la cittadinanza a partecipare all’iniziativa, quale testimonianza forte di una comunità solidale e sensibile al cospetto del grande valore sociale del dono del sangue.

In occasione di questo importante appuntamento mondiale la Fidas valdostana, ha chiesto a volontari e donatori “di metterci la faccia”, di registrare un piccolo video con un messaggio incisivo ma semplice, in italiano o in qualsiasi altra lingua, per promuovere il dono del sangue e lanciare un accorato appello ad Amici, Amiche, Colleghi e Conoscenti affinché diventino responsabili Donatori di sangue periodici.

 

Tutti i video saranno poi pubblicati dal 9 al 14 giugno sulle nostre piattaforme on line ( Facebook, Twitter, Instagram LinkedIN ) e sul sito internet www.fidasvda.it

Per info e adesioni 3387925709 pres.fidasvda@gmail.com www.fidasvda.it oppure seguiteci su Facebook, Instagram, Twitter, Google+ Linkedln

 

TRE GIOVANISSIMI DELEGATI VALDOSTANI PARTECIPERANNO AL 60° CONGRESSO NAZIONALE FIDAS

Il giovanissimo presidente dei Donatori di sangue della FIDAS Giuseppe Grassi guiderà la delegazione valdostana che parteciperà dal 2 al 4 giugno 2022 al 60° Congresso Nazionale FIDAS e alla 40° Giornata Nazionale del Donatore di sangue FIDAS in programma il 5 giugno 2021 a Catania. Unitamente al presidente condivideranno l’esperienza dei lavori congressuali FIDAS, Nadia Cirella referente sport e componente del Direttivo regionale FIDAS e Anna Mele Coordinatrice regionale dei Giovani FIDAS valdostani.

“ Siamo una rappresentanza giovane, motivata e formata da tutti i donatori di sangue – continua il presidente Grassi – che partirà alla volta di Catania per testimoniare con orgoglio e con autorevolezza la presenza FIDAS ai piedi del Monte Bianco. Si tratta di una realtà che in questi quindici anni è cresciuta e si è ramificata con passione civica, avendo come unico obiettivo la promozione della cultura del dono del sangue. Sarà una partecipazione attenta, di conoscenza e di confronto con i Delegati nazionali e regionali Fidas, con i rappresentanti delle diverse Istituzioni che interverranno affrontando dibattiti e temi che ruotano nel mondo del Terzo Settore, attorno al sistema sangue in Italia e nel mondo.”

La delegazione, reduce dal precedente Congresso nazionale Fidas celebrato in Valle d’Aosta nel settembre dello scorso anno, rappresenta un serio e responsabile impegno civico associativo del dono del sangue, oltre a essere espressione e portatrice di valori e principi etici nei quali i donatori di sangue valdostani della FIDAS si riconoscono, come la volontarietà, la gratuità, la generosità e la responsabilità. Tanti e interessanti saranno i motivi e gli spunti di confronto con i colleghi volontari e donatori Fidas provenienti da ogni parte d’Italia, con i coordinatori Giovani delle varie Federate, con i rappresentanti delle Istituzioni locali, del Ministero della Salute, del Centro Nazionale Sangue, delle Strutture regionali di Coordinamento, dei rappresentanti delle società scientifiche e di Medicina trasfusionale, così come delle industrie farmaceutiche impegnate nella lavorazione e produzione di farmaci plasmaderivati.

“La partecipazione al Congresso nazionale FIDAS ci riempie di gioia, incontreremo nuovamente con piacere tantissime Amiche e Amici Fidas. Siamo orgogliosi di rappresentante il calore dei tantissimi donatori Fidas valdostani e sarà grande la voglia di vivere questa esperienza come una bellissima occasione valoriale attraverso la quale portare a casa conoscenze, informazioni, emozioni, volti ed energie nuove per continuare a modulare un’attenta e puntuale attività di promozione e diffusione della cultura del dono del sangue in Valle d’Aosta”.

Il Presidente Giuseppe Grassi

STILI DI VITA E PROMOZIONE DELLA CULTURA DEL DONO DEL SANGUE

I Donatori di sangue della Fidas Valle d’Aosta informano che martedì 5 aprile 2022 dalle ore 11 alle ore 13:30 presso la Sala “Maria Ida Viglino” del Palazzo Regionale in piazza Deffeyes ad Aosta hanno incontrato i docenti e circa 130 alunni frequentanti le classi IV del Liceo Scientifico e Linguistico “ E. Berard “ sul tema “Stili di vita e promozione della cultura del dono del sangue”.

L’iniziativa ha goduto del patrocinio morale dell’Assessorato regionale alla sanita, salute e politiche sociali della Valle d’Aosta.

L’incontro è stato moderato da Giuseppe Grassi, giovane donatore di sangue valdostano della FIDAS, ha visto il saluto iniziale dell’Assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali Alessandro Barmasse, sono seguiti gli interventi di Pierluigi Berti Direttore SIMT USL Valle d’Aosta, di Silvia Carla Maria Magnani Direttore del Reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale “ U. Parini” Aosta nonché referente scuola della Fidas regionale e di Paola Negretto referente Salute del Liceo Scientifico e Linguistico “E. Berard“.

GIUSEPPE GRASSI PRESIDENTE REGIONALE DEI DONATORI DI SANGUE FIDAS VALLE D’AOSTA

Giuseppe Grassi è il neo Presidente dei Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta. La sua elezione è avvenuta presso la sede di via Lucat ad Aosta nel tardo pomeriggio di martedì 12 aprile 2022, in occasione dell’Assemblea straordinaria dei soci volontari donatori FIDAS valdostani, durante la quale è stato rinnovato per il triennio 2022/2025 anche il Direttivo della 67^ Federata Fidas “San Michele Arcangelo”.

“Sono felice di accogliere questo impegno” – afferma il neo presidente. “Si tratta di una scelta che sdogana l’opinione diffusa per cui i giovani non siano disposti a prendersi le proprie responsabilità e non siano in grado di portare avanti in modo serio, ma innovativo al tempo stesso, un impegno di questo tipo con le proprie capacità e competenze. Sono un donatore di sangue Fidas e cercherò di coinvolgere e avvicinare quanti più giovani alla partecipazione civica e alla donazione del sangue. Ringrazio tutti i rappresentanti soci e donatori valdostani della Fidas che unanimamente mi hanno scelto. Contaccambierò questa fiducia con responsabilità e serietà, proseguendo l’importante lavoro già avviato sul territorio, insieme alle componenti Fidas regionali e nazionali, collaborando con i rappresentanti di tutte le Istituzioni regionali, in sintonia con il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, con il CSV, con il mondo del terzo Settore e in particolare modo con le Associazioni e Federazioni del dono, con le quali l’auspicio è quello di poter cooperare in modo sempre più sinergico e serrato. L’obiettivo è quello di non abbassare mai la guardia sull’importante attività di promozione e diffusione della cultura del dono del sangue e di tutti gli emoderivati. Ci tengo a ringraziare, da ultimo ma non per ultimo, il Presidente uscente Rosario Mele per la grande fiducia che ha riposto in me, dopo aver dedicato con tutta la sua passione 15 anni della sua vita per questa nobile causa.”

Giuseppe Grassi, giovane donatore Fidas di 26 anni, prende il posto dopo 15 anni del fondatore e del primo Presidente regionale FIDAS Rosario Mele che lo affiancherà come vice Presidente, unitamente a Roberta Carla Balbis. Tesoriera sarà Giuliana Bordigoni, consiglieri Paola Negretto (referente scuola), Anna Petitjaques (referente OdV “Silvy Parlato”) e Sergio Jottaz. Revisori dei conti Luigi Bracci, Renata Verlucca e Maria Concetta Sisinni. Collegio dei probiviri Valerio Lancerotto, Nadia Cirella (referente Sport) e Francesco Viola.

Nello stesso pomeriggio è stato rinnovato anche il Direttivo della 67^ Federata Fidas “San Michele Arcangelo“ che sarà presieduto da Alessandra Fabi, esponente della Polizia di Stato, vice presidente sarà Antonio Scandariato (Rappresentante FIDAS nel CSV), consiglieri Giuliana Bordigoni, Mariangela Sgro’, Adriano Calipari (alfiere), Nicola Scafuro (Referente Gruppo Fidas Polizia Penitenziaria “ A. Santoro)  e Federico Mazzara. La neo Presidente Fabi afferma “Ringrazio la FIDAS VdA di avermi dato la possibilità di iniziare questa avventura! Avere l’opportunità di rappresentare la Polizia di Stato è un grande onore”.


Infine, l’Assemblea del Coordinamento valdostano dei Giovani Fidas ha eletto Anna Mele come Coordinatrice regionale dei giovani Fidas Valle d’Aosta e Aurora Callà come Vice Coordinatrice. Entrambe giovanissime studentesse e donatrici di sangue FIDAS. L’ Assemblea dei Giovani è stata un’occasione di confronto per pensare, organizzare e sviluppare proposte formative e promozionali rivolte al mondo giovanile. Le attività saranno pubblicate e diffuse sulle pagine Facebook e Instagram dedicate. A tale proposito la neo Coordinatrice regionale dei giovani Anna Mele afferma: “Sono onorata e incuriosita di questa nuova avventura, l’auspicio è quello di poter coinvolgere e fidelizzare tanti giovani affinchè con il loro dono diventino speranza e vita per tanti pazienti e trapiantati. Coinvolgeremo studenti, giovani, appartenenti a gruppi e altre associazioni per veicolare e diffondere il dono del sangue.”

Il presidente Grassi dichiara: “All’interno della nostra organizzazione di volontariato i giovani sono tanti e nel tempo si sono ritagliati con merito un notevole spazio. Diverse sono state le iniziative di cui sono stati promotori, un impegno autonomo ma sempre vicino e in comunione ai principi che regolano la promozione del dono del sangue. Un segno tangibile di questa maturazione è il grande numero di ragazze e ragazzi che aderiscono al gruppo, risorse indispensabili, vettori di nuove idee, fondamentali per garantire rinnovamento e futuro alla Fidas valdostana”.

I Direttivi congiunti Fidas Valle d’Aosta e “San Michele Arcangelo” si riuniranno entro la fine del mese di aprile per programmare le attività e proseguire l’importante servizio di fidelizzazione e di promozione del dono del sangue, utile ad offrire speranza di vita a tanti pazienti e trapiantati.

Per il Direttivo Regionale FIDAS Valle d’Aosta

Il Presidente

GIUSEPPE GRASSI

FIDASVDA: XV ^ Campagna Regionale di promozione e diffusione della cultura del dono 2022

HAI COMPIUTO 18 ANNI, DIVENTA DONATORE DI SANGUE

 

Con l’inizio del nuovo anno è partita ufficialmente la XV^ Campagna valdostana FIDAS di promozione e diffusione della cultura del dono del sangue 2022.

L’iniziativa denominata “ Hai compiuto 18 anni, diventa donatore di sangue” ha l’obiettivo di sensibilizzare i tantissimi neo diciottenni donne e uomini valdostani, studenti, sportivi, militari, volontari impegnati nelle tante associazioni di volontariato, affinché maturino la consapevolezza di diventare periodici donatori di sangue ed essere indispensabili e importanti risorse del domani del sistema trasfusionale regionale e nazionale.

“ Invitiamo tutti a far proprio questo appello affinché si avvicinino alla donazione del sangue senza paure e con responsabilità.  Tutti possono farlo. Donare sangue è un gesto responsabile, gratuito, anonimo, volontario, periodico e associato. Occorre aver compiuto 18 anni, avere un peso pari o superiore ai 50 Kg., disporre di un buon stato di salute, di una condotta e uno stile di vita rispettoso della propria e altrui vita. Scegliere di donare il sangue richiama tutti ad un dovere civico di grande responsabilità, che offre speranza di vita a tantissimi trapiantati e pazienti oncologici, emofiliaci, talassemici e tanti altri. Con questa forte e capillare iniziativa FIDAS Valle d’Aosta ha l’obiettivo di partecipare al consolidamento dell’autosufficienza regionale di sangue e concorrere a soddisfare le richieste di regioni italiane carenti di sangue ed emocomponenti.

Ringraziamo quanti sosterranno la nostra iniziativa e salutiamo calorosamente tutte le Donatrici e i Donatori volontari di sangue valdostani della FIDAS. Testimoni diretti di un impegno sociale e civile che si prende cura delle persone attraverso il dono e ama la propria regione attraverso la partecipazione attiva alla vita della nostra organizzazione di volontariato.

Insieme, veicoliamo questa proposta facendola diventare virale, diffondiamo questo invito ai nostri contatti su whatsapp, condividiamola sulle piattaforme online, parliamo della donazione del sangue in famiglia, coinvolgiamo amiche, amici, parenti e conoscenti.

Parliamone sul luogo di lavoro, ai colleghi, nel condominio dove viviamo, in caserma, a scuola, in parrocchia, in treno, in fabbrica, in funivia, diciamolo agli amici della palestra, alle amiche della piscina, all’università.

Facciamo arrivare questo invito a tutti i residenti dei 74 comuni della Valle. Ognuno di noi, diventi  ambasciatore per la promozione e diffusione della cultura del dono del sangue”. 

In Valle d’Aosta il sangue si dona presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale di viale Ginevra 3 dell’Ospedale “Umberto Parini”.

Il Servizio diretto dal dott. Pierluigi Berti è l’unica struttura regionale trasfusionale dove tutti i Donatori di sangue valdostani trovano accoglienza, indirizzo e grande professionalità. L’occasione è utile per rivolgere un doveroso grazie a tutto il personale operante presso la struttura trasfusionale per l’importantissima attività che svolge e per il grande lavoro umano e professionale.

Unisciti a noi, diventa Donatrice/Donatore di sangue della Fidas Valle d’Aosta, per info e adesioni: 3488418095  mail www.fidasvda.it oppure seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Linkedln eYou Tube

Il Direttivo Regionale FIDAS Valle d’Aosta

Il Presidente

Rosario Mele

59^ Congresso Nazionale FIDAS in Valle D’Aosta

I Donatori di sangue della FIDAS informano che da giovedì 23 a sabato 25 settembre 2021 sarà celebrato in Valle d’Aosta il 59° Congresso nazionale dei Donatori di sangue della FIDAS. Iniziativa che gode del patrocinio della Regione Autonoma Valle d’Aosta, con il sostegno dell’Assessorato regionale della Sanità salute e Politiche sociali e del patrocinio dell’Assessorato regionale del Turismo. Domenica 26 settembre, si terrà, invece, ad Aosta in piazza Emile Chanoux la 39^ Giornata Nazionale del Donatore di sangue FIDAS con il sostegno del Consiglio regionale della Valle d’Aosta e con il patrocinio del Comune di Aosta e del Centro di Servizi per il Volontariato.

Una iniziativa entusiasmante e storica per la nostra regione – afferma Rosario Mele, presidente valdostano dei Donatori di sangue FIDAS – siamo orgogliosi di ospitare questo evento che sottolinea il grande impegno FIDAS per la promozione e la diffusione della cultura del dono del sangue anonima, periodica, volontaria, non retribuita, responsabile e associata. Daremo il benvenuto ai rappresentati di tantissime Federate e Gruppi di Donatori di sangue provenienti da quasi tutte le regioni italiane e finalmente dopo il rinvio del 2020 causa pandemia Covid, Aosta per la prima volta diventerà la capitale dei donatori di sangue. Un’iniziativa bellissima ed impegnativa che pone al centro il ruolo, la dedizione e la passione dei Donatori di sangue valdostani, dei componenti del Direttivo regionale FIDAS, del Direttivo della 67^ Federata FIDAS “San Michele Arcangelo”, dell’odvs “Silvy Parlato”, del Coordinamento valdostano dei Giovani Fidas, dei Donatori del Gruppo “Antonio Santoro“ della Polizia Penitenziaria di Brissogne e dell’attività dei gruppi Fidas della Media, Bassa e Alta Valle. Saranno giorni di impegno e di lavoro durante i quali vivremo una esperienza unica, con immenso piacere accoglieremo i Congressisti e Accompagnatori delle 76 federate italiane della FIDAS, ospiteremo i componenti del Direttivo Nazionale FIDAS guidati dal presidente Giovanni Musso e saremo lieti di offrire ospitalità ad esponenti di rilievo nazionale legati al mondo del dono del sangue e del Terzo Settore.

Attendiamo l’arrivo di 200 Congressisti e decine di Accompagnatori, sono stati prenotati diversi alberghi e strutture ricettive. Sono previste escursioni sul territorio per visite guidate alla conoscenza del vasto e ricco patrimonio storico, artistico e naturale della nostra regione. Consideriamo questo il Congresso della ripresa, della responsabilità, di scelte civiche importanti, riteniamo essere questa una importante occasione per il territorio, per il mondo del volontariato e per l’intero tessuto socio economico. E’ il Congresso del coraggio, è una festa di solidarietà e del volontariato”. I lavori congressuali saranno preceduti da una conferenza stampa di presentazione moderata da Roberta Carla Balbis membro del Direttivo Valdostano FIDAS, che si terrà giovedì 23 settembre 2021 alle ore 10:30 a Saint Pierre presso il “Castello Sarriod de la Tour”. L’incontro vede la partecipazione del presidente Nazionale FIDAS Giovanni Musso, del presidente regionale FIDAS Rosario Mele, di Gianmatteo Pacifico presidente della 67^ Federata FIDAS Valle d’Aosta e dei testimonials dell’evento Gloriana Pellissier e Noemi Junod. Durante la conferenza saranno annunciati i nomi dei vincitori del Premio Giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” giunto alla sua XI edizione. Il Premio, articolato nella sezione “nazionale” e “locale”, è finalizzato alla promozione dell’impegno del giornalismo sociale e scientifico relativo al Sistema Sangue, alla valorizzazione del grande patrimonio costituito dalle numerose associazioni del territorio impegnate nel volontariato, all’educazione e sensibilizzazione dei giovani verso l’impegno sociale e civile.

Verranno in questa occasione proclamati anche i vincitori del concorso nazionale “A scuola di dono”, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado con lo scopo di avvicinare gli studenti al mondo del volontariato e di promuovere tra le giovani generazioni la cultura del dono del sangue e degli emocomponenti. Durante il corso di tutti i lavori congressuali, cureranno l’Ufficio Stampa FIDAS Valle d’Aosta Aurora Callà e Giuseppe Grassi, saranno presenti fotografi volontari dell’associazione di promozione sociale “Evasioni fotografiche”, presieduta da Daniela Zanini che con i loro scatti immortaleranno volti ed emozioni di tutti i partecipanti. Sempre giovedì 23 settembre 2021 alle ore 18:00 ad Aosta in Piazza Chanoux, il presidente Nazionale FIDAS, il Direttivo Regionale FIDAS, il Coordinamento Giovani FIDAS della Valle d’Aosta unitamente ai rappresentanti delle Istituzioni deporranno una corona di fiori al Monumento al Soldato Valdostano. La cerimonia sarà condotta da Giuliana Bordigoni del Direttivo regionale FIDAS e vede il coinvolgimento di Giorgia Prete e di tutto il Coordinamento dei Giovani valdostani della FIDAS.

All’iniziativa partecipano Gianni Nuti Sindaco di Aosta, il Colonnello Santo Giovanni Capo Ufficio Affari Territoriali e di Presidio della Valle d’Aosta. A fine giornata, verso le ore 20:30 circa il Castello di Aymavilles si illuminerà di rosso fino a domenica 26 settembre. Un segno forte, dall’alto valore simbolico che manifesta a pieno il coinvolgimento e l’alleanza dell’intero territorio valdostano nel voler promuovere il gesto del dono del sangue. Venerdì 24 settembre 2021 alle ore 9:00 ad Aosta nella Sala Congressi dell’Hostellerie du Cheval Blanc, Silvia Carla Maria Magnani Direttore del Reparto di malattie Infettive dell’Ospedale “Umberto Parini” di Aosta nonché referente Scuola del Direttivo valdostano della FIDAS aprirà ufficialmente i lavori del 59° Congresso Nazionale FIDAS. Seguirà una breve cerimonia con il saluto del presidente della Regione Valle d’Aosta Erik Lavevaz, del senatore Albert Laniece, del vice presidente del Consiglio Valle Aurelio Marguerettaz, dell’assessore regionale alla salute, sanità e politiche sociali Roberto Barmasse, del Questore di Aosta Ivo Morelli, del sindaco di Aosta Gianni Nuti, del dott. Pierluigi Berti Direttore del Servizio di Immunologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta alla presenza di diversi rappresentanti delle Istituzioni regionali e locali, dopodiché si entrerà nel vivo degli impegni congressuali. Saranno assegnati i Premi: “FIDAS-Isabella Sturvi” e “A scuola di dono”. Per il Premio Giornalistico saranno presenti anche i vincitori della X edizione che, causa Covid, aveva visto la proclamazione dei vincitori solamente in diretta streaming. Saranno affrontati e discussi importanti aspetti legati al mondo del volontariato e del sistema trasfusionale alla presenza di autorevoli esponenti della comunità scientifica, del CIVIS, della SIMT e qualificati rappresentanti del Terzo Settore.

I Lavori congressuali termineranno nel pomeriggio di sabato 25 settembre 2021. Sabato 25 alle ore 9:30 i lavori congressuali proseguiranno con un confronto sull’attuale situazione ed organizzazione della rete trasfusionale e del ruolo dei suoi attori, al fine di promuovere azioni di miglioramento innovative e che siano uniformi su tutto il territorio nazionale a beneficio dei pazienti, dei donatori e del sistema sanitario. Infine, domenica 26 settembre, dalle ore 9:30 fino alle ore 13:30, Piazza Chanoux, salotto del capoluogo regionale ospiterà la 39^ Giornata Nazionale del Donatore di sangue FIDAS. La donatrice di sangue FIDAS Paola Borgnino, presenterà l’evento e accoglierà i volontari e donatori Fidas provenienti da diverse regioni d’Italia. É programmato il coinvolgimento della Banda Musicale del Comune di Aosta diretta dal Mastro Rocco Papalia, della Banda Musicale del Comune di Saint Vincent guidata da Piermario Rudda e dal Gruppo Napoleonico Pifferi e Tamburi di Arnad presieduto da Laurent Manuela e diretti da Igor Arvat. Avremo la preziosa collaborazione del Gruppo Scout Aosta 4 dell’Agesci accompagnati da Paola Vettoretto e Marco Servello, l’importante partecipazione dell’Associazione “Carnevale storico di Verres”, presieduto da Susy Vallino, la presenza della Sezione valdostana “Adolfo La Bernarda” dell’’Associazione Nazionale Polizia di Stato, della XX Delegazione IPA Valle d’Aosta, della Sezione Valdostana della Delegazione Guardie d’Onore presieduta da Paolo Morale, dello Zonta Club Valle d’Aosta guidato da Laura Lodi, del Gruppo Fidas Brissogne “Antonio Santoro” guidato da Francesco Viola, del CSV, dell’Associazione “Albero di Zaccheo”, della Delegazione di numerosi volontari e gruppi parrocchiali di Aosta e rappresentanti di diverse associazioni del settore sanitario, sportivo e culturale. Vi sarà la cerimonia di passaggio del testimone dalla FIDAS Valle d’Aosta alla FIDAS Sicilia, federata rappresentata dal presidente Salvatore Caruso, che ospiterà il Congresso FIDAS 2022. Seguiranno i saluti dell’onorevole Elisa Tripodi, dell’assessore regionale al Turismo Jean-Pierre-Guichardaz, Giovanni Luigi Bertschy assessore regionale allo sviluppo economico, formazione e lavoro, dell’assessore regionale alle Finanze e opere pubbliche Carlo Marzi, del sindaco di Aosta Gianni Nuti e dei rappresentanti delle associazioni del terzo settore valdostano. Alle ore 12 sarà celebrata la Santa Messa officiata da S.E. Monsignor Vescovo di Aosta Franco Lovignana.

La liturgia sarà animata da lettori e cantori della corale della Parrocchia “Maria Immacolata” di Aosta diretta da Alessandro Rota con la preziosa collaborazione di Antonio Scandariato, Anna Petitjaques, Giuliana Bordigoni, Eleonora Bisoglio, Adriano Calipari, Mariangela Sgrò, Luigi Bracci, membri del Direttivo FIDAS San Michele Arcangelo Valle d’Aosta

Presentazione Testimonials 59^ Congresso Nazionale Donatori di sangue FIDAS

Sabato 17 luglio 2021 alle ore 17:00 presso l’Hostellerié du Cheval Blanc in via Clavalité 20  ad Aosta si terrà la conferenza stampa di presentazione dei testimonials del 59° Congresso nazionale dei Donatori di sangue della FIDAS che si terrà in Valle d’Aosta dal 23 al 26 settembre 2021.

Modera i lavori Roberta Carla Balbis membro del Direttivo regionale FIDAS Valle d’Aosta, interverranno Gloriana Pellissier e Noemi Junod, campionesse dello sci valdostano testimonials del 59° Congressoo Nazionale dei Donatori di sangue FIDAS, Giovanni Musso presidente nazionale dei Donatori di sangue della FIDAS Nazionale e Rosario Mele presidente dei Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta.

All’iniziativa partecipano Alberto Bertin Presidente del Consiglio regionale, Jean-Pierre Guichardaz Assessore regionale ai beni culturali, turismo sport e commercio, Gianni Nuti Sindaco di Aosta, Nicolò Dragotto Vice Questore di Aosta, Pierluigi Berti Direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL Valle d’Aosta, Patrizia Baldessin Tesoriera nazionale dei donatori di sangue della FIDAS, Pierfrancesco Cogliandro Segretario organizzativo di Fidas Nazionale, Alessandro Biadene Vice Presidente Fidas Nord Ovest, il Direttivo regionale dei Donatori di sangue FIDAS Valle d’Aosta e Giorgia Prete Coordinatrice regionale Giovani FIDAS della Valle d’Aosta.

Per ulteriori info: Donatori sangue FIDAS Valle d’Aosta 3488418095 www.fidasvda.it oppure seguici su Facebook – Twitter – LinkedIn – Instagram e Telegram

ALLUNGA IL BRACCIO DONA SANGUE E OFFRI SPERANZA DI VITA PER TANTISSIMI PAZIENTI E TRAPIANTATI

Mercoledì 21 aprile 2021 è partita la Campagna di sensibilizzazione di promozione e diffusione della cultura del dono del sangue del Gruppo Fidas Polizia Penitenziaria “Antonio Santoro” Brissogne Valle d’Aosta.

Francesco Viola donatore, presidente del gruppo e promotore dell’iniziativa dice: “ – E’ l’occasione per rinnovare l’invito a Colleghe, Colleghi, Famiglie, Amici e Conoscenti affinché allunghino il braccio per la vita e manifestino la propria disponibilità alla donazione del sangue. L’importanza del dono del sangue è un gesto di solidarietà rivolto ai tantissimi pazienti che per incidenti siano feriti sulla strada, sul lavoro, nell’ambiente domestico, a chi si sottopone ad interventi chirurgici programmati o urgenti, ai malati affetti da leucemia, talassemia, emofilia, ai trapiantati e ai tantissimi pazienti oncologici. Il sangue non si produce in laboratorio, ma si ottiene solo da braccio a braccio. Ciascuno può e deve diventare una possibilità per l’altro, conscio che il gesto che compie o compirà è una azione trasversale, non ha barriere, è un atto gratuito che consolida la convivenza civile”.

Pertanto, tutti sono invitati a diffondere l’evento per promuovere e sostenere lo sviluppo della cultura del volontariato e quella del dono del sangue e dei suoi emoderivati. Esortiamo tutte le colleghe e i colleghi già donatori di sangue del gruppo FIDAS di Brissogne “Antonio Santoro” a farsi portavoce di questo messaggio di solidarietà affinché diffondano questa iniziativa con l’auspicio di fidelizzare nuovi e giovani aspiranti donatori di sangue da inviare al Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta.

Per conoscere le modalità di gratuita adesione al gruppo e per tutte le informazioni utili all’attività trasfusionale gli interessati possono chiamare o inviare messaggi WhatsApp al 3277320307, diversamente è possibile visitare il sito internet www.fidasvda.it oppure invitiamo a seguirci su Facebbok – Twitter – You Tube – LinkedIN e Instagram –